30
OTT
2014

Storie di scrittori e di cani molto amati

Notizie, idee, curiosità

Torna in libreria Carlo Zanda con Una misteriosa devozione. Storie di scrittori e di cani molto amati.

Da Freud con Jo-fi a Emanuele Trevi con Tolep, da Virginia Woolf con Pinka a Margherita Hack con Dick: quarantacinque scrittori e i cani che hanno amato e da cui sono stati amati. Immagini, episodi, emozioni raccolti da Carlo Zanda durante una lunga chiacchierata davanti a un caffè o leggendo amorevolmente lettere, romanzi e biografie.

Un libro pieno di fotografie scelte con cura che getta una luce nuova su tanti protagonisti della scena letteraria.

Un omaggio senza retorica, intelligente e dolce, ai cani incredibili della nostra vita.

Dicono di questo libro:

“C’è chi dice che i sadici amano i cani e i masochisti i gatti. Chissà.
Un cane o un gatto potrebbero essere, semplicemente, un modo per scaldare l’umidità dall’anima.
Io penso, però, che il cane scaldi di più e che raccontare di cani, del loro cordone ombelicale con la nostra specie, sia emozionante, persino commovente.
Per questo mi sono bevuto “Una misteriosa devozione”. Perché mi rafforza l’idea che il cane non sia il miglior amico dell’uomo. Spesso è un ottimo uomo.”

Fulvio Ervas

“Quello tra scrittori e cani è un legame che ha attraversato la storia della letteratura, benché i musi ispiratori siano spesso rimasti nell’ombra. L’idea di questo libro è proprio quella di mettere in luce una relazione che oltre a essere profonda è anche meravigliosamente misteriosa.”
Chicca Gagliardo

Dicono sul rapporto uomo-cane:

“Poche cose mi danno un senso di consolante sicurezza come la fedeltà del mio cane”.
Konrad Lorenz

Visita la pagina del libro.
Visita la pagina dell’autore.

Presentiamo il libro a Milano, giovedì 27 novembre, alla libreria Odradek, qui la pagina dell’evento.

Buona lettura!