Repertorio dei matti della città di Lucera e della Capitanata

Archivio rassegna stampa

  • 05Giu2017

    Foggia città aperta - foggiacittaaperta.it

    I matti di Lucera e della Capitanata diventano un libro

    “Repertorio dei matti della città di Lucera e della Capitanata”: è questo, nella sua interezza, il titolo del libro pubblicato da una delle più importanti case editrici indipendenti italiane, Marcos y Marcos, dal 18 maggio in tutte le librerie italiane. Martedì 6 giugno, alle ore 20, l’affermato scrittore Paolo Nori presenta questo interessante lavoro corale nel cortile del Palazzo di Città, a Lucera.

    CRONISTI MEDIEVALI DELLA CONTEMPORANEITA’. Un’idea corale, come detto, poiché il libro nasce da un corso di scrittura tenuto dallo stesso Paolo Nori presso la libreria Kublai di Lucera, voltosi tra ottobre 2016 e gennaio 2017. Il Repertorio, infatti, raccoglie piccole e memorabili storie di matti veri e presunti, storie minime e laterali scovate per le strade di Lucera e della provincia di Foggia, tanto da aver trasformato i corsisti in “cronisti medievali della contemporaneità”. Un lavoro bello, divertente, a volte un po’ triste e un po’ poetico, che raccoglie storie ricche di un’umanità così piena che non può non essere tramandata. Durante la serata ci saranno alcuni interventi musicali di Anna Rita Martire. L’evento è organizzato dalla libreria Kublai e dal Comune di Lucera.

    L’AUTORE CHE HA CONDOTTO IL LABORATORIO. Paolo Nori (1963), parmigiano di nascita e bolognese di adozione, è uno dei più importanti scrittori italiani. Dopo il diploma in ragioneria ha lavorato in Algeria, Iraq e Francia. Tornato in Italia ha conseguito la laurea in Lingua e Letteratura Russa presso l’Università degli Studi di Parma. Ha collaborato con Ermanno Cavazzoni, Gianni Celati, Ugo Cornia, Daniele Benati. È fondatore e redattore della rivista L’Accalappiacani, edita da DeriveApprodi. Collabora con alcuni quotidiani tra cui Il manifesto, Libero, Il Foglio e Il Fatto Quotidiano e ha un blog su IlPost. Ha pubblicato oltre trenta libri per editori quali Feltrinelli, Einaudi, Rizzoli e Laterza. Ha tradotto e curato la pubblicazione di alcuni libri dei più grandi scrittori russi, da Gogol a Tolstoj, da Turgenev a Gončarov, da Puškin a Erofeev. Esercita la pratica della lettura in pubblico. Gestisce un blog che usa quale palinsesto delle opere che viene via via scrivendo.