"

w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1

Noi abbiamo futuro

Archivio rassegna stampa

  • 27Dic2019

    Giulia Villoresi - Il Venerdì

    Con l’Ape fino in Svezia per incontrare Greta

    Nel 2012, in un paesino del Bolognese, è nata Radioimmaginaria, la prima radio web europea gestita solo da adolescenti.

    Leggi l’articolo completo.

  • 19Dic2019

    Concita De Gregorio - la Repubblica

    Alla ricerca di Greta e di idee per la Terra

    «Questa è la storia di una grande avventura che ci ha portato a girare l’Europa a bordo di un Ape Car alla scoperta di nuovi territori e del rispetto verso il nostro pianeta. Mentre i miei compagni erano in viaggio verso Stoccolma alla ricerca di Greta Thunberg, io e altri quattro ragazzi siamo andati in missione verso Losanna per partecipare allo Smile for future, il più grande raduno di Fridays for future.

    Leggi l’articolo completo.

  • 16Dic2019

    Flavia Martino - Gufetto Libri

    FRESCHI DI STAMPA SOTTO L’ALBERO

    Eccoci di nuovo qui: dopo l’immersione nel mondo di Più Libri Più Liberi, la redazione è pronta a offrirvi i titoli che sarebbero perfetti sotto l’albero come regalo o come lettura natalizia.

    Noi abbiamo futuro di Michele Ferrari racconta invece come è nata Radioimmaginaria, la radio degli adolescenti, la radio che dà voce a chi non ha ancora vent’anni e sa che il mondo deve essere suo e va raccontato a tutti. È un sogno realizzato con cui rivendicare a gran voce che Noi abbiamo futuro!

    NOI ABBIAMO FUTURO di Michele Ferrari, Marcos Y Marcos, prezzo: 15,00 euro

    http://www.gufetto.press/visualizza_articolo-2541-FRESCHI_DI_STAMPA_SOTTO_LALBERO.htm

  • 15Dic2019

    Redazione - la Repubblica

    11 ragazzi in viaggio con un Apecar in cerca di Greta

    Radioimmaginaria è una web radio di e per adolescenti, che è sparsa in 8 Paesi e coinvolge oltre 300 ragazzi dagli 11 ai 17 anni. Ha una sede anche a Milano, all’interno della Fabbrica del vapore.

    Leggi l’articolo completo.

  • 14Dic2019

    Alessandro Beretta - Corriere della Sera ed. Milano

    In onda per il pianeta

    Idee verdi. Hanno tra gli 11 e i 17 anni i ragazzi che animano la web radio ecologista “Immaginaria”

    Si può fare una radio da giovani, anzi da giovanissimi, e renderla alfiere del tema che più sta a cuore alle nuove generazioni: l’ambiente. Per scoprire come, è in libreria Noi abbiamo futuro (Marcos y Marcos) di Michele Ferrari che racconta la storia di Radioimmaginaria, emittente online – trasmette da radioimmaginaria.it – gestita da ragazzi tra gli 11 e i 17 anni.

    Leggi l’articolo completo.

  • 14Dic2019

    Federico Taddia - TuttoLibri

    Per partire a razzo e avere futuro ci vuole qualcuno con cui correre

    Storie che parlano di amicizia e identità, di passioni e avventure, pensando alla salvaguardia del pianeta

    Il corpo e la testa che cambiano da un giorno all’altro, lo scontro quotidiano con regole da rispettare e limiti da trasgredire, il gusto della sfida e la gestione vorticosa di emozioni e sentimenti sempre nuovi e sempre diversi. Con un occhio al fantasy e un altro al «chi vorrei essere da grande». Ecco il Natale al tempo della preadolescenza, con tanti titoli capaci di accompagnare ragazze e ragazzi durante le feste, e non solo.

    Leggi l’articolo completo.

  • 13Dic2019

    Franco Giubilei - La Stampa

    Nata a Bologna, oggi conta 50 redazioni tra Italia ed Europa

    La radio dei ragazzi ambientalisti ”Diamo voce a chi salva la Terra“

    L’emittente del movimento Fridays for Future, i redattori sono under 18 ”Seguiamo gli scioperi a bordo delle biciclette“.

    Negli Anni 70 le prime ”radio libere“ davano voceal movimento studentesco, mezzo secolo dopo un’emittente fatta da ragazzini racconta in presa diretta le gesta dei coetanei del Fridays for Future. Sono i protagonisti di Radioimmaginaria, nata nel 2012 nel Bolognese e diventata in poco tempo un network di 50 redazioni con un denominatore comune: i redattori hanno fra gli 11 e i 17 anni.

    Leggi l’articolo completo.

  • 13Dic2019

    Redazione - Dailygreen

    Radioimmaginaria: per Natale adotta un albero

    Quest’anno per Natale i ragazzi di Radioimmaginaria, la radio degli adolescenti dagli 11 ai 17 anni e unico network in Europa con più di 300 speaker e 54 antenne in Italia ed Europa, hanno deciso di continuare a sostenere la lotta a favore dell’ambiente piantando 150 alberi – 80 cacao, 30 cedri rosa, 20 tefrosie e 20 peri d’acqua – in Camerun, Kenya e Madagascar grazie alla collaborazione con Treedom (https://www.treedom.net/it/), l’unica piattaforma web al mondo che permette di piantare un albero a distanza e seguirlo online.

     

    Fino al 20 dicembre acquistando in libreria  il libro “Noi abbiamo futuro” di Michele Ferrari, ideatore e fondatore di Radioimmaginaria, che racconta il viaggio di undici speaker su un’Apecar green da Castel Guelfo di Bologna a Stoccolma, sarà possibile adottare a distanza uno dei 150 alberi della Immaginaria Forest (fino ad esaurimento scorte), seguirne la crescita giorno dopo giorno e contribuire così alla sicurezza alimentare, all’assorbimento di anidride carbonica, allo sviluppo economico e alla protezione ambientale delle zone in cui si trovano.

    Il pero d’acqua, ad esempio, contribuisce alla biodiversità facilitando il ripopolamento di diverse specie animali; alcune sue parti sono utilizzate nella medicina tradizionale e vengono consumate o vendute nei mercati locali. Un solo esemplare di pero, in 10 anni, è in grado di assorbire 200 Kg di anidride carbonica e insieme a tutti gli altri alberi piantati permetterà l’assorbimento totale di circa 18,4 tonnellate di CO2[1].

    Per ulteriori dettagli sull’iniziativa è possibile consultare la pagina Facebook di Marcos y Marcos, la casa editrice del libro “Noi abbiamo futuro”.

    (https://www.facebook.com/marcosymarcoseditore/posts/10156287949177820)

    Radioimmaginaria è una realtà innovativa e di grande impatto sulla generazione dei ragazzi e in generale sul pubblico social e non, presente agli eventi a cui siamo invitati.
    Vede impegnati un gruppo di circa 300 ragazzi adolescenti dagli 11 ai 17 anni in tutta Italia e un gruppo in forte crescita all’estero.
    L’obiettivo è generare un canale mediatico autorevole e riconosciuto nel quale gli stessi adolescenti sono protagonisti di azioni e contenuti.
    Per questo Radioimmaginaria è stata web radio ufficiale di Giffoni Experience (ex Giffoni Film Festival), di FARETE (Confindustria Emilia), ha trasmesso su Radio24 e per Radio RAI da Montecitorio più volte, radio di adolescenti invitata annualmente al Festival di Sanremo, a cui quest’anno ha partecipando gestendo una giuria composta da 180 ragazzi dagli 11 ai 22 anni provenienti da tutte le regioni d’Italia, ed è stata web radio ufficiale del padiglione della Unione Europea durante EXPO2015. Dal 2 Aprile Radioimmaginaria è uscita dai social.

    http://www.dailygreen.it/radioimmaginaria-per-natale-adotta-un-albero/?fbclid=IwAR0o-taFCe_saZ0pwBBg6GUQxH7Yfknu6Gd54a7Y3ZfYr-xROSjIfsFZZNk

  • 07Dic2019

    Mauretta Capuano - ANSA

    I ragazzi di Radioimmaginaria si raccontano In ‘Noi abbiamo futuro’ di Michele Ferrari

    MICHELE FERRARI, NOI ABBIAMO FUTURO (MARCOS Y MARCOS, PP 319, EURO 15).

    Il diario dei ragazzi di Radioimmaginaria, la web radio degli adolescenti, partiti con un Ape Car degli anni Settanta, in versione ecologica, per la Svezia con il pretesto di incontrare Greta Thunberg, è diventato un libro ‘Noi abbiamo futuro‘ di Michele Ferrari, ideatore e fondatore della radio.
    Fotografo, regista e autore con Gianni Morandi della biografia, ‘Diario di un ragazzo italiano’, Ferrari ha messo una parte di fiction nel libro.

    “Il plot, gli accadimenti sono romanzati.
    Tante cose sono realmente accadute nel viaggio e altre sono immaginate. Tutti possono riconoscersi in qualcuno dei protagonisti. Sono undici dei 300 ragazzi che fanno parte di Radioimmaginaria” racconta all’Ansa. Tra questi c’è Ludovica, 23 anni, che è venuta con Ferrari e altri ragazzi alla Fiera della piccola e media editoria ‘Più libri più liberi’ con ‘Noi abbiamo futuro’, pubblicato da Marcos Y Marcos.
    “Quando compi 18 anni puoi scegliere se restare a Radioimmaginaria mettendo a disposizione la tua esperienza. Io coordino le redazioni e se non avessi fatto l’esperienza di Radioimmaginaria non mi sarei resa conto di quanto la mia generazione sia stata abituata ad essere agevolata in tutto. C’è una grande paura del futuro, del dover fare fatica. Si vuole tutto subito” dice Ludovica. “Il viaggio in Ape Car, allestita come stazione radio, è durato 26 giorni, dal 29 luglio al 23 agosto. Siamo partiti da Castel Guelfo di Bologna verso Stoccolma ma Greta era partita per Losanna, in Svizzera dove però l’hanno incontrata alcuni ragazzi di Radioimmaginaria.
    Abbiamo reso ecologico il nostro mezzo di trasporto che avrebbe inquinato troppo con un pannello solare sul tetto e una marmitta catalitica e abbiamo cominciato il nostro viaggio lento attraverso l’ Europa. Questo percorso è legato alla promozione di un progetto per creare un fondo di borse di studio per i ragazzi meno abbienti che potranno visitare l’Europa con Radioimmaginaria. Vogliamo fare giornalismo d’inchiesta e andare a vedere le cose” racconta Ludovica.
    ‘Noi abbiamo un futuro’, undici adolescenti e un ApeRadio per salvare il pianeta ci restituisce il ritratto di questa generazione di adolescenti. “In un mondo pieno di fake news riesci a capire, attraverso un viaggio lento, cosa significa farsi un’opinione, toccare con mano le cose. Il libro vorrebbe arrivare a dire: ‘mettiti in movimento e avrai delle grandi soddisfazioni. Fai le cose, fuori dalla dinamica del tutto subito” spiega Ferrari che viene dalla generazione delle radio libere. “Mi sono accorto – dice – che questa generazione era in una crisi potenziale che impediva di capire il valore della comunicazione. Non ho trovato tanta curiosità quando ho aperto nel 2012 a Castel Guelfo di Bologna, Radioimmaginaria, dove può entrare chi ha da 11 a 17 anni. Ora ci sono 300 ragazzi in 50 sedi in diverse parti d’Europa, dalla Norvegia a Malta” racconta l’autore del libro.

    http://www.ansa.it/sito/notizie/cultura/unlibroalgiorno/2019/12/06/ansalibro-del-giorno-ragazzi-di-radioimmaginaria-si-raccontano_23dd2806-cee2-4de9-9a05-f5317ced30ce.html

  • 21Nov2019

    Ludovica Azzali - Grazia

    Abbiamo scoperto l’eco-Europa

    I ragazzi di una radio di Bologna hanno viaggiato in Ape Car fino alla Svezia per capire quanto il nostro continente sia attento all’ambiente. E ora che il loro diario diventa un libro, una di loro racconta a Grazia che cosa hanno scoperto

    Sono partita con altri ragazzi come me, l’estate scorsa, per capire se l’Europa avrà un futuro, se qualcosa sta davvero cambiando e se riusciremo ad affrontare il cambiamento climatico.

    Leggi l’articolo completo

  • 14Nov2019

    Emanuela Giampaoli - Repubblica Bologna

    Cercare Greta su un Apecar

    Sono partite in due, a Castelguelfo, Charlie e Giulia. Oggi sono in 300, dagli 11 ai 17 anni, trasmettono in cinque lingue – italiano, inglese, francese, spagnolo e albanese – con 50 antenne sparse in tutta Europa. È la storia di “Radioimmaginaria”, la radio degli adolescenti, rimbalzata su giornali, siti web e tv di tutto il globo, che ora è diventata il romanzo Noi abbiamo futuro, in libreria per Marcos y Marcos dal 20 novembre, scritto da Michele Ferrari che per primo ha avuto l’intuizione.

    Leggi l’articolo completo

  • 06Nov2019

    Gabriella Valera - Topolino

    In viaggio per l’ambiente

    Dall’Italia alla Svezia in Apecar per scoprire quanto è ecologica l’Europa!

    Sul numero di Topolino 3324 vi avevamo anticipato la partenza da Castel Guelfo (Bologna) di un gruppo di ragazzi a bordo di un’Apecar, destinazione Stoccolma, per scoprire quantò è ecologica l’Europa e raggiungere la patria di Greta Thunberg.

    Leggi l’articolo completo.