w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1

Manuale di sopravvivenza senza genitori

Archivio rassegna stampa

  • 19Nov2018

    Maddalena Moccetti - gliamantideilibri.it

    “Ricapitoliamo. Punto uno: i miei genitori hanno deciso di abbandonarmi insieme ad altri cinquanta bambini sconosciuti per un periodo interminabile di otto giorni. Punto due: sono tutti d’accordo tranne me”.

    Povera Oliva! Alla prospettiva di dover passare poco più di una settimana al campo estivo, l’undicenne si sente tradita e abbandonata dai genitori ma, nonostante faccia il possibile per non salire sul pullman (come arrampicarsi su un palo sperando che nessuno ci faccia caso), si trova suo malgrado a dover partire per questa avventura. Così, decide, scriverà un manuale di sopravvivenza senza genitori, a beneficio suo e dei suoi futuri lettori. Ancora non sa cosa le riserverà quel viaggio, che comincia con un intricatissimo piano di fuga che la porterà a perdersi nell’autogrill, per proseguire con la sfortuna nera di trovarsi in camera con le due bambine più smorfiose sulla faccia della terra. Meno male che con lei c’è anche Alessia, una ragazzina molto simpatica (peccato solo per il fratello gemello sonnambulo…). Insomma, già al termine della prima giornata, Oliva capisce che sarà una lunga settimana irta di ostacoli e disavventure, ma anche di risate e incredibili sorprese.

    L’autrice milanese Sarah Spinazzola ha senza dubbio scritto uno dei libri più esilaranti che ho letto quest’anno. La cronaca di Oliva, ragazzina così splendidamente normale, è divertente almeno quanto le vicende che si susseguono al centro estivo. Il suo sguardo sul mondo, fresco e fantasioso, e le dinamiche che si creano tra i giovani protagonisti, sono solo alcuni degli elementi che rendono questo libro così piacevole. Ideale anche per chi fa più fatica a leggere, visto il linguaggio diretto e coinvolgente, consigliato a partire dai 9 anni.

    http://www.gliamantideilibri.it/manuale-di-sopravvivenza-senza-genitori-sarah-spinazzola/

  • 18Nov2018

    Silvia Vignati - Il Giornale

    Come sopravvivere senza genitori. Le istruzioni di Sarah Spinazzola

    Nel bene o nel male, tutti ricordiamo le prime vacanze senza mamma e papà. Chi in colonia comunale, chi al campeggio con l’oratorio, chi in Riviera con gli zii. Anche per Oliva giunge il momento fatidico: a unidici anni, le tocca partire per il centro estivo.

    Leggi l’articolo completo

  • 15Nov2018

    Marco Calini - La Prealpina

    Come crescere in vacanza senza genitori

    LEGNANO – Un prontuario per vincere la nostalgia di casa che è in verità un piccolo romanzo di formazione. Sono cornice e quadro di “Manuale di sopravvivenza senza genitori”, ultimo libro (per lettori dai 9 anni in su) della legnanese Sarah Spinazzola (nella foto) edito da Marcos y Marcos.

    Leggi l’articolo completo

  • 14Nov2018

    Federica Maria Zucca - unaciliegiatiralaltra.com

    Quando lavoro in colonia d’estate mi occupo della parte di segreteria, ma dò sempre la mia disponibilità per le trasferte. Il prezzo da pagare per vedere a scrocco per qualche ora  una città (lo scorso anno sono stata a Roma il tempo di un’ottima cacio e pepe con 30°C e meno di 20 ore in Calabria, quest’anno un pomeriggio a Firenze ed uno a Cagliari) è la disponibilità a viaggiare con delle simpatiche canaglie su treni/aerei/pullman tra un pianto/un vomito/”Stai sedutoooooo!”.

    Quando la newsletter di Marcos y Marcos ha annunciato l’arrivo di un libro per bambini sopra i 9 anni scritto da un’ex animatrice con tema le colonie, che oggi si chiamano “soggiorni estivi per minori”, mi sono detta che dovevo leggerlo!

    Oliva Riva è una ragazzina che di andare in colonia non ne vuole proprio sapere e le tenta tutte per convincere i suoi genitori a non abbandonarla con degli sconosciuti: dal classico mal di pancia prepartenza, all’aggrapparsi ad un palo per non salire sull’autobus fino alla tentata fuga durante la sosta pipì in autogrill (il vero terrore di ogni accompagnatore!).
    Oliva però è una ragazzina intelligente e quando capisce che ormai è in ballo… balla!
    Nel tempo libero si mette a scrivere il suo “Manuale di sopravvivenza senza genitori” con tutte le dritte che le sembrano utili in base a quello che le succede durante il giorno.

    Questo libro piacerà senza dubbio ai bambini che sono andati in colonia perché rivivranno i momenti che hanno trascorso in vacanza (dalla partenza alla serata finale con i messaggi) e anche a quelli che dovranno affrontare questa avventura per la prima volta la prossima estate per farsi coraggio.
    Anche i bambini-un-po’-cresciuti troveranno spunti per prepararsi meglio alla loro prima esperienza da animatore: per quanto si possa essere preparati l’esperienza della mensa di una colonia è sempre segnante! [Fate come dice Oliva e portatevi generi di conforto da casa]

    https://unaciliegiatiralaltra.blogspot.com/2018/11/manuale-di-sopravvivenza-senza-genitori.html?m=1

  • 01Ott2018

    Martina Russo - Andersen

    Il campo estivo

    La prima vacanza senza mamma e papà può essere un po’ traumatica, soprattutto se la destinazione – l’odiato campo estivo – è stata scelta da loro senza la minima condivisione. Oliva lo sa bene, e per farsi coraggio (e mettere in guardia altri ignari bambini) registra tutto nel suo diario, anzi, nel suo “manuale di sopravvivenza”.

    Leggi l’articolo completo