30
MAG
2016

Pesce e la Sharp su «La Lettura» e «il Venerdì»

Notizie, idee, curiosità

Becky Sharp racconta Penelope Poirot fa la cosa giusta a Brunella Schisa su «il Venerdì di Repubblica»: l’intervista, intitolata “Un’indagine nel Chianti per la nipote di Poirot”, riassume in una manciata di battute essenziali il fascino di un giallo che rinnova il genere, con un’inedita ironia british. Come dichiara alla Schisa la stessa autrice è “la parodia la traccia sotterranea”.

Grazie a questo piccolo gioiello pubblicato sul settimanale potete gustarvi le dichiarazioni di Becky sulla sua impresa editoriale, definita dalla scrittrice napoletana come “un gustoso romanzo di anglosassone ironia”.

Leggi qui l’intervista completa.

Ermanno Paccagnini invece firma un’intera pagina de «La Lettura» del «Corriere della Sera» dedicata a Io e Henry di Giuliano Pesce. “Il mio amico è pazzo. E va bene così”: questo il titolo di un articolo a quattro colonne, dove è lo stile dello scrittore ventiseienne a emergere, la storia e la costruzione di una trama ragionata e “segnata dall’alternanza di toni”.

L’avventura di Tagliaferro e del suo amico Henry è “un romanzo che si legge con piacere e sveltezza”, e vi aspetta, insieme a Penelope Poirot fa la cosa giusta, in tutte le librerie.

Leggi qui l’articolo completo.