"

w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1

Tutto un mondo di parole – Elementari e medie

Laboratorio teatrale interculturale
ispirato ai libri
di Ella Frances Sanders

Con Lost in Translation abbiamo scoperto che le parole aprono mondi: svelano vizi e virtù di un popolo.
Con Tagliare le nuvole col naso Ella ci ha stupito illustrando e raccontando tanti modi di dire di altre culture.

Giocosamente guidati da un attore teatrale entreremo nel mondo di parole e immagini di Ella e proveremo a tradurle con il nostro corpo e la nostra voce. Improvviseremo movimenti e narrazioni sperimentando una trasposizione scenica del libro.
Coinvolgeremo i ragazzi chiedendo loro di farci conoscere nuove parole e nuovi modi di dire da altre culture.

A cura di un attore e formatore teatrale

Come ci si iscrive?

Il progetto costa 350 euro, comprensivo di una copia del libro per studente. L’insegnante della classe iscritta riceve una copia omaggio.
Info e iscrizioni: tel. 0229515688scuole@marcosymarcos.com

A quali classi si rivolge?

Alle classi quarte e quinte della scuola primaria e alle classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado.

 

Lost in Translation

Tradurre è un’arte magica, perché ogni parola apre un mondo.
Le parole intraducibili sono potenti grimaldelli: svelano di un popolo certi vizi e certe virtù.
Ella Sanders ne ha raccolte cinquanta in questo libro, con illustrazioni bellissime che ci ricordano quante volte abbiamo in testa l’idea, la suggestione, ma proprio ci manca la parola.
Regaliamoci dunque queste parole nuove; ci fanno viaggiare, per incantesimo, tra le emozioni del mondo.

Tagliare le nuvole col naso

Quante volte, a una festa, ci siamo sentiti come un polpo in un garage?
Magari si potesse sempre pattinare su un panino ai gamberi!
In certe terre si evocano foreste, in altre l’acqua del mare; in Giappone si parla di gatti, in Brasile di caimani.
Come semi portati dal vento, i modi di dire raccolti in questo libro donano associazioni nuove a emozioni eterne, svelando qualcosa degli altri e qualcosa di noi; e nuove pianticelle fioriranno nel campo magnifico degli incontri e delle differenze.