Fahrenheit 451

La storia

La libreria Fahrenheit 451 nasce nel 1998 con l’intento di essere anche luogo di aggregazione sociale e culturale. L’idea è di Renzo e Sonia  aiutati da alcuni amici che  per motivi di sopravvivenza mantengono il proprio lavoro, Fiorenza, Lucia, Marisella, Cesare, Luigi a cui si unisce nel 2004  Massimo che entra anche attivamente in libreria. Nel corso degli anni vi è stato un impegno a coinvolgere la città in iniziative varie tra cui la più eclatante, dal 2000, il festival letterario “Carovane” a cui hanno partecipato Gianni Minà, Daniel Chavarria, Luis Sepulveda, Bjorn Larsson, Efraim Median Reyes, Alberto Granado, Lucia Extebarria, Tierno Monenembo, Frei Betto, Ignacio Ramonet, Valerio Evangelisti ecc… Purtroppo per mancanza di finanziamenti dal 2007 è stato sospeso. Nonostante le difficoltà classiche delle librerie indipendenti la Fahrenheit continua a resistere, organizzando eventi piccoli e grandi, consigliando libri in cui si crede e cercando di scoprire sempre qualche libro meritevole ma snobbato dalle recensioni. E’ ativa una collaborazione con La Pecora nera (commercio equosolidale) e il circolo Slow Food di Piacenza.


Peculiarità

Libreria di Varia con attenzione all’enogastronomia e ai viaggi. E’ presente anche un angolo ragazzi e bambini

  • Tipologia luogo:Libreria
  • Nome dei librai:Sonia e Massimo
Libro Marcos preferito:

Contatti

  • fahrenheit.451@libero.it
  • 0523335725
  • via Legnano 4, 29121, Piacenza