Biblioteca Vigentina

La storia

Nel centro storico, la biblioteca ha sede dal 1954 nell’edificio a facciata neoclassica del Collegio Calchi Taeggi (frutto dell’unione del Collegio Calchi, fondato nei primi del ‘500 dal nobile milanese Gerolamo Calchi e del collegio Taeggi, voluto a fine ‘500 dal conte palatino Ambrogio Giovanni Taeggi). Il Collegio Calchi fu fondato nel 1516 come “Scuola della Carità” ed ebbe come scopo la raccolta dei “giovinetti bisognosi di aiuto” per avviarli agli studi. Uno dei primi membri del Consiglio Direttivo fu Gerolamo Calchi, la cui famiglia diede il nome successivamente al collegio.
Oltre ai libri, la biblioteca dispone di una collezione di riviste, cd (tra cui una collezione molto ampia di musica jazz), dvd, audiolibri e alcune postazioni internet. Il reparto per i bambini è ampio, separato da quello per gli adulti e viene “riconvertito” di volta in volta a sala conferenze per le attività culturali che hanno luogo negli spazi della biblioteca. Sul retro un giardino di lettura “segreto”, molto utilizzato, inserito nella suggestiva cornice dei resti del cinquecentesco monastero di S. Bernardo.


  • Tipologia luogo:Biblioteca
Libro Marcos preferito:

Contatti

  • c.bibliovigentina@comune.milano.it
  • 0288465798
  • corso di Porta Vigentina 15