Biblioteca Venezia

La storia

A due passi dai caselli daziari di Porta Venezia, la biblioteca occupa lo spazio che corrispondeva all’atrio del Cinema Dumont, uno dei primi locali per cinematografo di Milano. Realizzato in perfetto stile liberty nel 1910, fu utilizzato fino al 1932. Ne rimangono la facciata e le pareti laterali. In seguito l’edificio fu affittato a un Autosalone e nel Dopoguerra divenne sede dell’Autoambulanza Croce Santa Rita. Assieme al quartiere, l’edificio scampa nel 1953 la totale demolizione voluta dal piano regolatore ma soccombe alle vicende politiche e giudiziarie che lo interessano tra il 1978 e il 1996, quando il proprietario riesce a farsi approvare un progetto per la creazione di un autosilo. Il progetto, pur con sostanziali modifiche, viene attuato. Nel 1998 il Consiglio di Zona approva il progetto per l’ubicazione nella sede della biblioteca rionale di Porta Venezia. Con tutt’altra concezione e con raccolte completamente rinnovate rispetto alla precedente biblioteca ubicata in uno dei caselli daziari, la biblioteca nell’ex-cinema Dumont fu aperta al pubblico il 7 marzo 2001. Oggi dispone, tra le altre cose, di una sala di studio con 25 posti, una postazione per internet al pubblico, una postazione con videoingranditore per ipovedenti e di una per non vedenti con barra braille e sintesi vocale.


  • Tipologia luogo:Biblioteca
Libro Marcos preferito:

Contatti

  • c.bibliovenezia@comune.milano.it
  • 0288465799
  • via Frisi 2/4, Milano