Biblioteca civica Primo Levi

La storia

La biblioteca civica Primo Levi occupa due piani dell’ex fabbrica CEAT di Barriera di Milano. È stata edificata negli anni precedenti il secondo conflitto mondiale nell’allora via Como, ora via Leoncavallo.
A seguito del cambio di sede della fabbrica, nel 1981 il Consiglio Comunale approva la convenzione tra l’Amministrazione pubblica e la CEAT S.p.A. per la riqualificazione urbana dell’area che essa occupava. Nell’inverno 1993 entrano in azione le ruspe che demoliscono la parte del fabbricato edificato sulle vie Ternengo, Bioglio e Pacini. L’area così liberata viene destinata alla costruzione di condomini residenziali a edilizia convenzionata.
Della fabbrica rimane il suo nucleo storico rappresentato dalla palazzina posta sulla via Leoncavallo. Una parte della palazzina viene affidata in gestione al gruppo Abele mentre, per l’ala sud dell’ex stabilimento, viene predisposto un progetto di ristrutturazione e riutilizzo per servizi pubblici. È stata aperta al pubblico il 17 aprile 2007.


Peculiarità

La biblioteca civica Primo Levi dispone di circa ventisettemila volumi e oltre duemila documenti multimediali. È possibile trovare postazioni per la navigazione Internet, aree dedicate a ragazzi e giovani adulti e un giardino interno dove leggere a contatto con il verde.

  • Tipologia luogo:Libreria

Contatti

  • biblioteca.levi@comune.torino.it
  • 011.01131262
  • Via Leoncavallo 17, 10154, Torino