Biblioteca civica A. Passerin d’Entrèves

La storia

La biblioteca civica A. Passerin d’Entrèves nasce nel 1992 ai due lati dell’antica cascina Giaione, risalente all’ultimo quarto del Settecento. È situata al primo piano dell’edificio e occupa gli antichi fienili caratterizzati da una sequenza di archi a tutto sesto con i pilastri ornati da lesene.
Chiara Ronchetta, autrice del progetto di recupero della cascina, scrive che “le capriate dei fienili e dei granai, un tempo a vista, sono state lasciate tali e scandiscono il lungo percorso della biblioteca nelle due ali perpendicolari dell’edificio”.
La biblioteca è intitolata a Alessandro Passerin d’Entrèves (1902-1985), professore di Filosofia politica all’Università di Torino e membro del CLN da cui venne nominato, nel 1945, prefetto di Aosta. Nel 1969 fu fondatore della facoltà di Scienze Politiche di cui divenne in seguito preside. Attualmente l’edificio ospita anche gli uffici della circoscrizione 2.


Peculiarità

La biblioteca A. Passerin d’Entrèves dispone di oltre 54.000 volumi e 5.000 audiovisivi. Organizza annualmente corsi e incontri di conversazione in lingua inglese.

  • Tipologia luogo:Biblioteca

Contatti

  • biblioteca.passerin@comune.torino.it
  • 011.01135290
  • Via Guido Reni, 102, 10136, Torino