Tutto in ordine e al suo posto Brian Friel

  • Il rabdomante - In venticinque anni di matrimonio Nelly Devenny aveva sempre avuto vergogna di sollevare lo sguardo a causa delle sregolatezze di Tom. Era raramente sobrio, incapace di tenersi un lavoro per più di qualche settimana e sempre in lite con qualcuno. Quando cadde dalla bicicletta, un sabato sera, e venne ucciso da una moto che passava, nessuno, nel
    paese di Drumeen, si meravigliò che Nelly non fosse distrutta dal dolore. Ella accettò la morte serenamente e con composta dignità, e, quando la bara venne calata nella fossa, versò persino qualche lacrima. Dopo un adeguato periodo di lutto prese servizio come domestica a ore, e le cinque famiglie più abbienti a cui aveva chiesto lavoro furono ben ricompensate per
    la loro sollecita disponibilità, dal momento che Nelly si rivelò una perfetta donna di servizio: silenziosa, industriosa, puntuale e impeccabilmente pulita. In seguito, quando altre famiglie vennero a sapere della sua bravura e cercarono di assumerla, scoprirono che non aveva più un’ora libera; tutto il suo tempo era diviso fra il direttore della banca, l’avvocato, il dentista, il dottore e
    i facoltosi McLaughlin dell’Arcade. Padre Curran, il parroco del paese, fu l’unica persona a cui Nelly disse che stava per risposarsi, ed egli era sicuro che lei gliel’avesse detto solo perché aveva bisogno di un certificato di battesimo e di un’attestazione di stato libero. «Non è di queste parti, vero, Nelly?» chiese il parroco. «No, padre». «Ma è della contea
    di Donegal?» «È dell’Ovest, padre» disse Nelly lisciandosi l’orlo della gonna. «Il signor Doherty è già in pensione, naturalmente. Non è più un giovanotto, ma ha un aspetto molto fresco». «In pensione?» disse il parroco imbeccandola. «Sì, padre» disse Nelly. «Il signor Doherty è in pensione». «E tu penseresti di vivere qui, a Drumeen, con… con il signor Doherty?» «Così
    è nostra intenzione, padre». «Be’, ti auguro ogni bene, Nelly» disse padre Curran prendendo commiato, dato che Nelly non voleva rivelargli nulla e lui era un uomo curioso. «Ci vedremo al tuo ritorno, allora». Poi, rapidamente – questo era un suo vecchio trucco – «Il matrimonio verrà celebrato nell’Ovest, hai detto?» «Questo dobbiamo ancora deciderlo, padre» disse Nelly pacatamente. «Ma
    sarà una cerimonia tranquilla. Alla nostra età, padre, preferiremmo far le cose in sordina e senza che se ne parli».

    “Il passato aveva un senso. Non era né realtà né sogno, non erano quelle poche querce di oggi e nemmeno i grandi boschi della sua infanzia. Era semplicemente continuità, vita che si ripeteva e sopravviveva.”

    Brian Friel Tutto in ordine e al suo posto

  • Autore: Brian Friel
  • Genere: ,
  • Collane:
  • Titolo Originale: Selected Stories
  • Data Pubblicazione: 16/03/2017
  • Numero di pagine: 240
  • Codice EAN: 9788871687810
  • Prezzo di listino: 18 €
  • Lingua Originale:

I luoghi sono d’Irlanda, splendida e aspra: il vento dell’Atlantico spazza le colline, ma dietro le dune, centinaia di allodole invisibili formano un ombrello di musica nella calura celeste. Qui le donne non si fanno illusioni. A volte si induriscono, oppresse da troppe fatiche. Ma sanno accoglierti davanti al fuoco, ridere fino alle lacrime e abbandonarsi pienamente alle cose, visibili e invisibili. Gli uomini invece coltivano spesso nella mente un’idea diversa della vita.

Il tempo potrebbe essere oggi, domani, sempre. Piccole crepe si aprono nella realtà conosciuta, nel quieto vivere, nelle convenzioni erette come barriere. Il mistero filtra e dilaga; sono donne, illusionisti, vecchi pescatori, rabdomanti a custodirlo.

Con la sua lingua meticolosa e nitida (resa da Daniele Benati con straordinaria intelligenza e passione) Friel non giudica, non spiega. Gli basta il lampo della barca sul lago che appare e scompare nella notte, una testa troppo chinata sul volante per agganciarci: il nostro cuore è lì e l’immaginazione vola. Dieci racconti, dieci capolavori: Friel è un maestro dell’arte narrativa.

Questo libro è stato pubblicato con il sostegno di Literature Ireland