Tagliare le nuvole col naso Ella Frances Sanders

  • "Taglia le nuvole col naso" - Serbo - Se tagliate le nuvole col naso allora siete tronfi, compiaciuti, addirittura vanitosi. L’idea dunque è che A) ve ne andiate in giro con il naso all’insù e B) abbiate un’opinione talmente elevata di voi stessi da essere arrivati all’altezza delle nuvole. È bizzarro e meraviglioso allo stesso tempo accostarsi alle espressioni idiomatiche
    di altre lingue, e il serbo ne ha di bellissime, per esempio “Non sono caduto da un pero” (Nisam pao s kruške), l’equivalente di “Non sono nato ieri”, o “Quando l’uva cresce sui salici” (Kad na vrbi rodi grožd-e), che corrisponde all’espressione inglese “When pigs fly” (Quando volano i maiali).

    “Non riesco più a pensare al linguaggio in termini di lettere e parole; mi vengono in mente, piuttosto, alberi alti, minuscoli semi e rami fioriti, che crescono lenti ma sicuri attorno a noi, mentre vaghiamo per il mondo cercando di imparare come dovremmo vivere.”

    Ella Sanders Tagliare le nuvole col naso

  • Autore: Ella Frances Sanders
  • Genere:
  • Collane:
  • Titolo Originale: The Illustrated Book of Sayings Curious Expressions from Around The World
  • Data Pubblicazione: 3/11/2016
  • Numero di pagine: 120
  • Codice EAN: 9788871687674
  • Prezzo di listino: 16 €
  • Lingua Originale:

Quante volte, a una festa, ci siamo sentiti come un polpo in un garage?
Magari si potesse sempre pattinare su un panino ai gamberi!
E la volta che ci siamo innamorati come un calzino del postino?
Dal Ghana alla Finlandia, dall’India alla Colombia, gli esseri umani esultano, fanno troppe cose allo stesso tempo, perdono il filo del discorso, si desiderano ardentemente.
Cambiano solo le immagini, le frasi per esprimerlo con calore e fantasia.
In certe terre si evocano foreste, in altre l’acqua del mare; in Giappone si parla di gatti, in Brasile di caimani.
Come semi portati dal vento, i modi di dire raccolti in questo libro donano associazioni nuove a emozioni eterne, svelando qualcosa degli altri e qualcosa di noi; e nuove pianticelle fioriranno nel campo magnifico degli incontri e delle differenze.