Pericolo Giallo Fulvio Ervas

  • Sabato notte ad Abano Terme». Abano Terme? Quello sui colli Euganei? Quello dei fanghi termali, delle piscine calde, dei bagni turchi, delle saune finlandesi, dei rotolini di grasso da smaltire, dei pensionati tedeschi, austriaci e modenesi, delle coppie spiritose e degli amanti in incognito? L’ispettore Stucky aveva spalancato le braccia sbalordito. L’agente Sperelli annuì lentamente, come se gli si chiedesse se la gravità appartenga
    a questo mondo. «E in aggiunta, mi state dicendo che non riusciamo a fermare una macchina?» Calma, ispettore, fece cenno Sperelli, che di automobili aveva esperienza e rispetto. «Non una macchina qualsiasi. Non il taxi di piazza dei Signori o la Panda di Alì Ben Alì. Questo è un bolide da trecento all’ora». «Ispettò» lo aggredì l’agente Spreafico «da quando s’è infiltrato nel malaffare
    cinese, lei ha perso contatto con la realtà. Qui stiamo consumando le cinture di sicurezza a furia di allaccia e slaccia, mi si sbriciola la paletta e lei è tutto massaggi e profumi». Non era tutto massaggi e profumi.

    “Dileguata nel nulla. Dileguata. Nel nulla. Trovò quelle parole di una potenza incredibile. All’Audi veniva attribuito un potere magico. Sovrannaturale. Stucky si grattò la testa. Cosa stava succedendo?”

    Fulvio Ervas Pericolo Giallo

  • Autore: Fulvio Ervas
  • Genere:
  • Collane:
  • Data Pubblicazione: 16/06/2016
  • Numero di pagine: 272
  • Codice EAN: 9788871687605
  • Prezzo di listino: 17 €
  • Lingua Originale:

Non solo massaggi, offrono i centri massaggio cinesi di Treviso: lo sanno i passanti, lo sanno i clienti, lo sa la polizia. Per chiuderli, però, qualcuno deve raccogliere le prove, e quel qualcuno è l’ispettore Stucky. Scarpe a punta, atteggiamento insospettabile, frequenta assiduamente Lian, Mei e Xue. Fa incetta di immagini, filmati, nomi. È un compito non del tutto ingrato, lento e paziente. Lontano dalla furia della strada, dove un’Audi gialla semina il panico a trecento all’ora. Rubata all’aeroporto di Malpensa, impazza sulle strade del Nordest, misteriosa e imprendibile. Scompare e riappare, beffa volanti e gazzelle, scoperchia fantasmi di una terra operosa e arrabbiata. È una terra ormai indifesa, che un bolide giallo può attraversare a suo piacimento? È diventata una terra di conquista?

Luana Bertelli è una poliziotta che ama le donne ed è una donna che non si arrende. Nemmeno la notte in cui un omicidio la tocca da vicino. Manuel era un amico e un collega. Sua moglie Vittoria l’aveva stregata, un po’. La loro morte violenta è una tragedia che non si può archiviare senza spiegazioni. C’è un’azienda cinese, dietro le quinte, ci sono relazioni complesse, e Luana chiede aiuto a Stucky. Tra i bordelli cinesi, lo zio persiano in crisi e l’Audi gialla che brucia gomme e cervelli, l’ispettore Stucky sarebbe tentato di tirarsi indietro. Se non fosse che a Manuel voleva bene a sua volta, se non fosse che questa più che un’indagine è una sfida drammatica; se non fosse che per vincerla occorre un’invenzione, un colpo d’ala, uno di quei gesti di fantasia generosa che piacciono a lui.

Da un caso di cronaca scottante, un romanzo dolce e avvincente sulla nostra vulnerabilità, la nostra determinazione, il nostro estro, la nostra capacità un po’ rocambolesca, ma inesauribile, di inventare soluzioni.

Scopri il trailer Pericolo giallo con un’animazione di Roberto Bertolini dalla copertina di Lorenzo Lanzi.