Nero come il ricordo Carlene Thompson

  • Giunsero in cima alla collina, un uomo alto, snello, e una bambina con un pupazzo vestito da pagliaccio, figure chiare contrastanti con il bosco color grigio-blu nel crepuscolo estivo. Lui le strinse la mano e si chinò a sussurrarle qualcosa all’orecchio. Risero. Indicando un’altalena appesa ai rami di un’enorme quercia, le chiese: “Pronta a volare?” Lei annuì entusiasta, poi esitò, un’ombra
    di preoccupazione negli occhi. “Viene buio. La mamma sarà in pensiero”. “No, se ci fermiamo solo pochi minuti”. La bambina rifletté un momento. “Va bene. Mi spingi?” “Certo, come sempre”. La bambina posò delicatamente il pagliaccio, e lui la mise sull’altalena e le disse di tenersi forte alle corde; si portò alle sue spalle, le diede dapprima una leggera spinta e poi la
    fece volare in aria, con i capelli al vento. Un grido acuto, animalesco, scosse la silenziosa oscurità. Con un sobbalzo, l’uomo girò la testa e portò le mani ai fianchi. L’altalena lo colpì all’addome, buttandolo per terra. La bambina cadde in avanti, sulle ginocchia e sulle mani. “Cos’è stato?” domandò impaurita, rialzandosi e stringendosi a lui. “Un grido” rispose l’uomo, accarezzandole i
    capelli. “Forse un cane finito in una trappola per lepri. Vado a vedere”. L’uomo fece per alzarsi. La bambina aggrottò la fronte. “Non andare” lo supplicò, tirandolo per la camicia. “Devo capire cos’è successo” replicò lui, alzandosi e prendendola in braccio. “Ho paura” mormorò la bimba. “Magari è un lupo”. L’uomo la rimise sull’altalena e le restituì il pupazzo. “Hayley, non ci sono lupi
    da queste parti. È la nostra foresta incantata, ricordi? Non c’è niente che possa farti del male. Torno subito”.

    “Si trascinò arrancando sulla moquette color nocciola, che ora le appariva sterminata e lucente come un deserto. Magari, per miracolo, il ricevitore sarebbe caduto e la persona all’altro capo del filo l’avrebbe udita gorgogliare nel sangue. Ma a lei non potevano capitare miracoli. Non se li meritava”.

    Carlene Thompson Nero come il ricordo

  • Autore: Carlene Thompson
  • Genere:
  • Collane:
  • Titolo Originale: Black for Remembrance
  • Data Pubblicazione: 4/10/2007
  • Numero di pagine: 335
  • Codice EAN: 9788871684666
  • Prezzo di listino: 13.5 €
  • Lingua Originale:

Caroline sa bene cosa significa perdere la persona che si ama di più. Sua figlia Hayley era la luce dei suoi occhi, quando vent’anni prima era stata rapita e barbaramente uccisa.
Le indagini non avevano dato alcun frutto, l’assassino era scomparso nel nulla, e il suo matrimonio era naufragato.
Ora che ha una nuova famiglia, due figli belli come il sole, e il dolore per il ricordo sembra attenuarsi, Caroline si trova di nuovo di fronte all’orrore.
Come se un’entità misteriosa si fosse improvvisamente risvegliata per vendicare Hayley, più di una persona collegata a quel delitto viene presa di mira – minacciata, ferita o sgozzata – e perfino l’ex marito di Caroline scampa per un soffio a un agguato. Mentre Melinda, la sua seconda figlia, viene avvicinata da una ragazzina che ricorda Hayley in modo sconcertante…

Come sempre, Carlene Thompson ci fa appoggiare sul comodino, assieme al romanzo, l’ombra inquietante, per non dire angosciante, dell’assassino. Ed è impossibile liberarsene prima di avergli dato la caccia fino all’ultima riga.