Nati per lasciar perdere Vincenzo "Cinaski" Costantino

  • Mi interessa quello che vedo. / Mi interessa sempre. / Come quando rimbalza negli occhi un riflesso improvviso, / calpesti un momento di fortuna / e vai a sbattere contro il primo passante. / Mi interessa l’odore che sento. / Mi interessa come quando provi a spacciare gentilezza, / ma ormai è tardi / la tua storia è arrivata
    prima di te. / Mi interessa il vento che mi porta via ogni emozione / lasciandomi sepolto da una risata di gioia. / Mi interessa l’arrivo. / Mi interessa il ritorno. / Mi interessa il mentre.

    "Mi piace / l’odore dell’asfalto bagnato / camminare al contrario / il profumo del caffè mentre sale / due occhi intelligenti."

    Vincenzo Costantino Nati per lasciar perdere

  • Autore: Vincenzo "Cinaski" Costantino
  • Genere:
  • Collane:
  • Data Pubblicazione: 1/10/2015
  • Numero di pagine: 112
  • Codice EAN: 9788871687360
  • Prezzo di listino: 10 €
  • Lingua Originale:

Lasciar perdere è fiducia, misericordia, rispetto della vita altrui. Lasciar vincere è presunzione. Se cerchi e riconosci solo la vittoria e durante la partita non ti diverti, sì… per me hai perso in partenza. Sono un libro e nell’attesa vivo la curiosità degli occhi, faccio baratto di carezze con le mani dei bambini, giro il mondo senza pagare il biglietto, ma diventandolo, non combatto battaglie perché non combatto guerre non mi regalo mi condivido. Anche dove non sembra la mia storia è anche la tua, gira con me girerai il mondo anche nel verso contrario. Sono nato per lasciar perdere, e vivere.

Vincenzo Costantino legge Percorsi, poesia tratta da Nati per lasciar perdere.