In viaggio contromano Michael Zadoorian

  • Noi siamo turisti. Ho finito per farmene una ragione. Io e mio marito non siamo mai stati i tipi che viaggiano per espandere la mente. Abbiamo viaggiato per divertimento – Weeki Wachee, Gatlinburg, South of the Border, Lake George, Rock City, Wall Drug. Abbiamo visto maiali e cavalli che nuotano, un palazzo russo ricoperto di chicchi di grano, ragazzine che bevono
    Pepsi cola sott’acqua da una bottiglietta da venticinque cl, il London Bridge in mezzo al deserto, un pappagallo in bicicletta su una fune sospesa. L’abbiamo sempre saputo. Questo viaggio, il nostro ultimo viaggio, l’abbiamo organizzato all’improvviso, privilegio dei pensionati. E sono felicissima della mia scelta, anche se tutti (medici, figli) volevano impedirci di andare.

    “È bello, così, è bello tacere. Parlare rovinerebbe tutto. Per un attimo, potrei piangere dalla felicità. È per momenti come questo che amo tanto viaggiare, la ragione per cui ho sfidato tutti. Noi due insieme, come siamo sempre stati, senza parlare, senza fare niente di speciale, semplicemente in vacanza."

    Michael Zadoorian In viaggio contromano

  • Autore: Michael Zadoorian
  • Genere:
  • Collane:
  • Titolo Originale: The Leisure Seeker
  • Data Pubblicazione: 28/05/2009
  • Numero di pagine: 288
  • Codice EAN: 9788871685052
  • Prezzo di listino: 18 €
  • Lingua Originale:

Poche storie, Ella e John hanno deciso: partiranno. Chi se ne frega dei divieti e delle ansie dei figli, al diavolo medici, paramedici, rompiscatole che ti ammorbano a suon di esami prescrizioni precauzioni. Ella ha più problemi sanitari di un paese del Terzo mondo, John non ricorda come si chiama sua moglie, ma insieme “formano una persona intera”.

Di cose grandiose, se ne possono fare anche all’ultimo round. Anche dopo una vita che non ha nulla di straordinario. E allora? Si parte e stop. In barba a ogni cautela, ogni pallosa ragionevolezza, a ottant’anni suonati Ella e John balzano sul loro camper – un vecchio Leisure Seeker – e attraversano l’America da Est a Ovest. Partendo da Detroit, puntano dritti a Disneyland, lungo la mitica Route 66. Un vero e proprio viaggio contromano a base di cocktail vietati, hippies irriducibili, diapositive all’alba, malviventi messi in fuga.

Un inno alla Strada, un caleidoscopio di paesaggi strepitosi e cittadine fantasma, ansie sogni paure; quello che è stato, che si è amato, quel che è qui e ora e più non sarà… perché la vita è profondamente nostra, teneramente, drammaticamente grande, fino all’ultimo chilometro.