Controvento Angeles Caso

  • Ho sempre invidiato coloro che hanno la sensazione di avere il controllo della propria vita. Coloro che possono affermare, pieni di soddisfazione, di essersi costruiti autonomamente la propria esistenza, passo passo, mettendo i successi accanto ai fallimenti, tenendoli molto vicini, le buone esperienze di fianco alle cattive, la felicità sopra il dolore, come se innalzassero una fortezza tra le alte
    vette, solida e inespugnabile. Un’esistenza dominata dai propri intenti e da una ferrea volontà, che scorre nelle vene come sangue. E, nelle viscere, l’integrità. Per me la vita invece è qualcosa di esterno. Una sorta di foschia che mi avvolge, mi impone il suo ritmo, mi costringe ad agire in un certo modo, senza che io riesca a prendere la minima
    decisione. Non compio passi consapevoli, guidati dalla ragione e da un luminoso obiettivo in lontananza, che lampeggia nel futuro come un faro verso cui dirigermi. Non seguo una strada, il corso di un fiume, e neppure un sentiero erto e faticoso, tra rocce aguzze come pugnali. Mi limito a lasciarmi trascinare, annaspando per non affogare. Non c’è altro.

    “Ogni tanto, un uomo la raggiungeva e le rivolgeva la parola. Lei non rispondeva. Continuava a guardare fisso davanti a sé. Dovevano prenderla per pazza. Alcuni si avvicinavano e la scrollavano. O si mettevano a ridere. O le tiravano la sabbia. Ma lei restava lì impassibile, calma e silenziosa, a guardare le onde infrangersi e i gabbiani tuffarsi in mare."

    Angeles Caso Controvento

  • Autore: Angeles Caso
  • Genere:
  • Collane:
  • Titolo Originale: Contra el viento
  • Data Pubblicazione: 27/10/2011
  • Numero di pagine: 288
  • Codice EAN: 9788871685663
  • Prezzo di listino: 15 €
  • Lingua Originale:

São viene da lontano.
Da un’isola al largo della costa africana, da una forza antica, dalla saggezza delle pietre e degli uccelli.
Sogna di studiare medicina, di emigrare in Europa e riscattarsi dalla miseria nera.
Approda a Lisbona, e le sembra un luogo di salvezza. Cerca una casa, un lavoro: la dignità di stare al mondo.
È convinta che nulla la possa fermare.
La minaccia in effetti è del tutto inaspettata. Proviene dal terreno insidioso dell’amore.
Mina la sua integrità di donna e di madre, la sottopone a prove tremende, costringendola a ricominciare da capo.
Ma lei ha la forza degli alberi che si radicano profondamente nella terra e resistono a tutti i venti. E lotterà come un’amazzone per difendere il suo piccolo André.
Questa è la storia di São, ma anche la storia di Natercia, Benvinda, Liliana.
Una catena di donne, con le loro fatiche e il loro coraggio. Con i loro piaceri.
Le loro strade si incrociano con quella di una donna europea, colta, benestante, che vive nella paura, che perde, per paura, l’uomo che ama.
E scopre il mondo per la prima volta quando lo guarda con gli occhi e con il cuore di São.
Perché di tutte le persone che ha conosciuto al mondo, São è quella che ammira di più.
Un romanzo di amicizie, guerre e alleanze; un romanzo d’amore e d’avventura.
Una storia vera.