Carta straccia Jakob Arjouni

  • Ero seduto alla scrivania, scribacchiavo sull’agenda la formazione del Borussia per una partita da giocarsi nell’aldilà e mi annoiavo con il signor Kunze. Borussia celeste: Vogts - Bonhof - Heynckes - Kleff - Hannes - Stielike - Netzer - Jensen - Frontzeck - Simonsen - Laumen. Il signor Kunze era il proprietario del monolocale in cui aveva sede il mio ufficio. Mi stava
    enumerando per telefono tutti i motivi per cui, a partire dal mese prossimo, mi avrebbe dovuto aumentare l’affitto – del trenta per cento – spiegandomi che la vita non era una passeggiata. «Moglie e figli» gemeva la cornetta. Piazzai Sieloff, Mill, Kamps e me stesso in panchina, Weisweiler su una nuvoletta. Poi lo interruppi. «Se ho capito bene, signor Kunze,
    sono il migliore inquilino che potrebbe desiderare e se dipendesse da lei mi darebbe anche dei soldi per farmi restare nel suo ufficio. Purtroppo, però, sua moglie non può vivere con meno di dieci pellicce, altrimenti le viene l’emicrania e le fa vedere i sorci verdi. «D’accordo, ognuno deve arrangiarsi come può. Tuttavia, mille marchi per una stanza con lavandino e
    regolari interruzioni della corrente mi sembrano un po’ troppi». «Sono assolutamente d’accordo con lei, mio caro, assolutamente! Come dico sempre, la qualità della vita dipende per il cinquanta per cento dalla qualità del posto di lavoro. Poi vengono la casa e i rapporti – questi sono i più importanti, naturalmente. Ma si metta un po’ nei miei panni: undici case a
    Francoforte, la scuderia, quattro automobili – sapesse quanto mi costa tutto questo solo di tasse! E poi ci sono le spese di manutenzione, eccetera, eccetera...»

    "L'ometto sospirò. Il puzzle era finito. Allungò una mano verso il bicchiere, senza togliersi la cicca di bocca neppure per bere. Quando lo rimise giù, il bicchiere era vuoto. Di malumore, si asciugò il mento col dorso della mano."

    Jakob Arjouni Carta straccia

  • Autore: Jakob Arjouni
  • Genere:
  • Collane:
  • Data Pubblicazione: 13/10/2011
  • Numero di pagine: 240
  • Codice EAN: 9788871686011
  • Prezzo di listino: 10 €
  • Lingua Originale:

Devoto a Bacco, Tabacco e Venere, Kemal Kayankaya, detective turco con passaporto tedesco, rimedia un ingaggio.

Un damerino lo assume per ritrovare la sua ragazza rapita; Kayankaya si trova invischiato in una squallida vicenda di corruzione nella civilissima Germania, inseguendo una banda che specula sui profughi immigrati clandestini, promettendo documenti falsi: carta straccia, appunto.

Una perla, drammatica e scanzonata, del genere ‘etno-thriller’, di cui Arjouni fu il fondatore, diciannovenne, all’alba degli anni Novanta.