w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1

Canto che amavi – Poesie scelte Gabriela Mistral

  • L'incontro - L'ho incontrato sul sentiero. / Non turbò il suo sogno l'acqua / né fiorirono le rose; / fiorì stupore la mia anima. / E ha una povera donna / il viso pieno di lacrime! // Aveva un canto leggero / sulla bocca disinvolta, / e al guardarmi gli si fece / grave il canto che intonava. / Guardai la strada,
    la vidi / strana e come di sogno. / E nell'alba di diamante / ebbi il viso tra le lacrime! // Proseguì per via cantando / e si portò con sé i miei sguardi... / Dietro di lui più non fu / azzurra e alta la salvia. // Pazienza! Restò nell'aria / frastornata la mia anima. / Pur senza essere
    ferita / io ho il viso tra le lacrime! // Stanotte non ha vegliato / come me accanto alla lampada; / dato che non sa, non punge / il suo cuore la mia ansia; / ma magari tra il suo sonno / passa odore di ginestra, / perché una povera donna / ha il suo viso tra le lacrime! //
    Ero sola e non temevo; / di fame e sete non piansi; / da quando lo vidi passare / Dio mi rivestì di piaghe. / Mia madre nel letto recita / per me preghiere devote. / Ma io magari per sempre / avrò il viso tra le lacrime!

    “Paese d’assenza bizzarro paese più leggero d’angelo e gesto sottile, color d’alga morta, colore di nibbio, con l’età di sempre, senza età felice.”

    Gabriela Mistral Canto che amavi – Poesie scelt...

  • Autore: Gabriela Mistral
  • Genere:
  • Collane:
  • Data Pubblicazione: 29/11/2018
  • Numero di pagine: 304
  • Codice EAN: 9788871688374
  • Prezzo di listino: 20 €
  • Lingua Originale:

Amore e radici, terra, musica e libertà.
Lo slancio e la passione di una donna eccezionale.
Gabriela Mistral:
la maestra cilena innamorata dell’Italia
che vinse il premio Nobel per la letteratura.


“Ti attendo senza limite né tempo.
Tu non temere notte, nebbia o pioggia.
Vieni per strade conosciute o ignote.
Chiamami dove sei, anima mia,
e avanza dritto fino a me, compagno”.


Forte, idealista, concreta, Gabriela Mistral è stata la prima donna sudamericana a vincere un Nobel.
In Cile, suo paese d’origine, e in tutto il continente sudamericano, è celebre come Pablo Neruda, suo amico e corrispondente. La sua poesia è limpida e sferzante come l’acqua. È musicale e avvolgente.
Parlando di natura, amore, miseria, felicità, mare, eternità, assume un senso politico autentico e profondo.
Questa edizione propone il meglio delle sue poesie, con testo spagnolo a fronte, nell’intensa traduzione di Matteo Lefèvre, che restituisce intatto il ritmo e la suggestione della sua voce.