Bambini nel tempo Ricardo Menéndez Salmón

  • E come l’istante del concepimento, quel misterioso impatto in cui due princìpi collidono per cambiare il corso del mondo, fu impercettibile, con entrambi i protagonisti inconsapevoli di ciò che nasceva all’interno dei corpi, altrettanto silenzioso fu l’istante della disgrazia. Solo dopo, rientrati in casa dal parco giochi, scoprirono il sangue che imbeveva i pantaloni del bambino. Quel bambino che li guardava
    con occhi innocenti, senz’ombra di dolore o sorpresa, ignaro che qualcosa si fosse rotto dentro di lui in modo terribile e definitivo. E dunque, alzandogli le gambe, più stupiti che spaventati, seguirono il tracciato della macchia, quel flusso che non era rosso, come vuole il luogo comune, ma nero e denso, come cantò il primo poeta, fino ad arrivare al piccolo
    e tenero buco dal quale il figlio amato si svuotava come una ciotola incrinata. Fu lì che li prese il panico.

    “L’infanzia dura poco, ma dura per sempre.”

    Ricardo Salmón Bambini nel tempo

  • Autore: Ricardo Menéndez Salmón
  • Genere:
  • Collane:
  • Titolo Originale: Niños en el tiempo
  • Data Pubblicazione: 27/08/2015
  • Numero di pagine: 224
  • Codice EAN: 9788871687261
  • Prezzo di listino: 15 €
  • Lingua Originale:

Elena e Antares, quindici anni insieme e poi divisi all’improvviso da una terribile ferita: la morte del loro bambino, così piccolo e indifeso, rende insopportabili i gesti quotidiani, il mondo conosciuto.

Scrivere. Per Antares è l’unica cura, l’unica speranza. Narrare un’infanzia negata, donare al Bambino di tutti, al piccolo Dio di Nazareth, l’infanzia che nessuno ha raccontato. Le prime parole, il primo bagno nel Lago di Tiberiade; il primo spavento, il primo amore. Il volo di un aquilone sul profilo della Palestina, il legno intrecciato da Giuseppe, la stoffa cucita da Maria, la corsa di un bambino che raggiunge la sua stirpe: bambini da bambini da bambini.

Un aereo scende su Creta, l’isola a forma di pesce. Helena non la guarda dal finestrino: pensa a un altro pesce, piccolissimo, che nuota dentro di lei.
Su quell’isola, piena di luce e di misteri, un incontro l’attende: entra nella sua vita un uomo nascosto dietro troppi segreti.
In lunghe notti, esposti alla bellezza delle stelle, si scambiano parole e silenzio, si riconoscono senza domandare; si fanno il dono più grande.
E dopo un bacio sulle labbra fredde ricominciano a vivere con una nuova pelle.

Con la sua scrittura magnetica e visionaria, Salmón traccia, in tre tappe, un grandioso tragitto di rinascita. Dai fantasmi di una casa in riva all’oceano, all’infanzia di Cristo in Palestina, allo splendore solare di Creta: la vita ha una forza irrefrenabile, se in un libro troviamo la spinta per ricominciare.

In copertina, un’elaborazione grafica di Irene Carminati.