w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1
20
LUG
2017

La poesia

Scuole

Marcos y Marcos propone alcuni libri di poesia per i giovani lettori.
Bocksten e Corpo stellare, due raccolte di Fabio Pusterla, massimo poeta svizzero di lingua italiana e insegnante di scuole secondarie di secondo grado; due classici della poesia spagnola, Machado e Garcia Lorca, in una nuova traduzione, e le raccolte di Umberto Fiori, Fabiano Alboghetti e Stefano Raimondi, due importanti voci del panorama contemporaneo.

 

 

Melodia della terra - AitmatovCome scrive Fabio Pusterla, Maiser è un “Romanzo in versi che mette in scena la storia di un ‘uomo normale’, di una ‘vasta famiglia’, di una porzione di secolo. Dall’uno agli altri, cioè dalla vicenda individuale alla storia collettiva”.
Fabiano Alborghetti, con estrema sensibilità, affonda le radici della sua poesia nella realtà vissuta, così com’è. Sullo sfondo di mezzo secolo di storia italiana novecentesca, rappresenta la disperata condizione degli emigranti del Sud, uomini comuni che affrontano la vita con tribolata umanità, dando vita a un romanzo toccante.

Scopri di più

 

 

 

 

Melodia della terra - AitmatovI versi di uno dei più grandi poeti di oggi hanno le movenze di un discorso chiaro, quotidiano: loro chimerico modello è la “frase normale” evocata in una poesia. Non si tratta solo di una scelta di stile: la ricerca di una parola comune è uno dei fili conduttori di questa raccolta.

Scopri di più

 

 

 

 

 

Melodia della terra - AitmatovLa voce che parla in questo libro viene da molto lontano: è la voce di un uomo forse linciato nel XIV secolo, che riaffiora in una torbiera svedese. Il Bockstenmannen riemerge dal nulla, con le sue parole secche e taglienti; lo accompagna una natura primordiale, franosa e selvaggia.

Scopri di più

 

 

 

 

 

Melodia della terra - AitmatovUn paese sommerso dall’acqua per costruire una diga, la beffa archeologica dell’uomo di Piltdown, la prima raffigurazione nota del volto femminile: la poesia di Fabio Pusterla fruga tra le eccezioni, le anomalie, gli scarti rivelatori.
Sa che lo sguardo fa male/se non mente di fronte all’operaio caduto da un’impalcatura, all’ultimo viaggio dei maiali portati al macello, alle implorazioni e ai lamenti lanciati nell’etere o affidati a un messaggio infilato tra le pagine di un libro.

Scopri di più

 

 

 

 

 

Melodia della terra - AitmatovL’abbandono non è sempre un ‘abbandono’ e in queste poesie la voce del poeta ci guida nella vastità di una visione del reale, sempre pronta a riparare e riportare lo sguardo al- l’altezza degli occhi di chi sa come procedere, nonostante tutto e nonostante il tutto.