w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1
19
APR
2018

Il matrimonio del signor Mississippi in libreria

Notizie, idee, curiosità

“Anastasia: Tu vuoi dunque abusare di me.
“No. Voglio solo utilizzarti nel settore per cui sei più adatta. Che cosa sei? Una donna il cui consumo d’uomini è enorme. D’ora in poi vivrai alle spalle di coloro contro cui son dirette le rivoluzioni di tutti i tempi: dei ricchi. Come angelo delle prigioni eri una bestemmia, nel tuo nuovo impiego sarai uno dei mezzi più adatti per ottenere dalle classi abbienti il denaro con cui finanziare la loro distruzione. Questa è l’unica possibilità di utilizzarti per il bene, e non per lo sfruttamento, dell’umanità.”


IL MATRIMONIO DEL SIGNOR MISSISSIPPI
di Friedrich Dürrenmatt
Traduzione di Aloisio Rendi

La commedia che ha rivelato il genio teatrale di Dürrenmatt ribalta tutto: comincia dalla scena finale, dove sono tutti morti (per toglierci il pensiero della parte più penosa); spiazza il pubblico, chiamandolo in causa, quando i personaggi commentano se stessi e la messa in scena.
Al centro, un matrimonio degli orrori, fondato sull’omicidio e sul ricatto.
Intorno, ideologie che franano e il mulino schiacciante del capitalismo catastrofico.