07
GIU
2016

Günday e Menéndez Salmón volano a Roma

Notizie, idee, curiosità

“Hakan Günday, giovane talento, che usa, santamente, la letteratura come esplosivo, per mettere a nudo le viscere marce del mondo.”
Domenico Quirico, «TuttoLibri»

Hakan Günday, martedì 14 giugno alla Basilica di Massenzio, apre la XV edizione di Letterature Festival Internazionale di Roma.
Dopo il successo di Ancóra (tradotto da Fulvio Bertuccelli), romanzo dirompente sul traffico dei migranti nel Mar Egeo visto con lo sguardo di un trafficante bambino,  inaugura la nuova stagione di incontri di uno dei festival più prestigiosi d’Italia.
L’autore turco vincitore del Prix Médicis 2015 leggerà un racconto inedito sul tema Memorie/Memories a partire dalle ore 21.
________________________________

“Da uno degli autori spagnoli più premiati…
un omaggio alla bellezza unica e fragile di ogni infanzia.”
Dario Pappalardo, «La Repubblica»

“Un vero e proprio inno alla scrittura.”
Marco Ostoni, «Corriere della Sera»

Tra le voci straniere più interessanti di casa Marcos y Marcos c’è anche Ricardo Menéndez Salmón.
Siamo dunque felicissimi di annunciare che il suo ultimo romanzo Bambini nel tempo (tradotto da Claudia Tarolo) è nella cinquina finalista del Premio Strega Europeo, promosso dalla Fondazione Maria e Goffredo Bellonci, la Casa delle Letterature, Letterature Festival Internazionale di Roma e la Rappresentanza in Italia della Commissione europea.
Selezionato tra gli autori “che con le loro opere mettono a nudo le radici della nostra storia comune, esplorando il significato e il sentimento del nostro essere cittadini”.

Martedì 5 luglio a Roma, alla Basilica di Massenzio, Ricardo Menéndez Salmón sarà dunque tra i protagonisti della serata dedicata da Letterature Festival al Premio Strega Europeo per scoprire il vincitore di questa terza edizione.