02
NOV
2017

Fuga da Magopoli e Battaglia a Magopoli in libreria

Notizie, idee, curiosità

FUGA DA MAGOPOLI e BATTAGLIA A MAGOPOLI
di Enzo Fileno Carabba
nella collana GLI SCARABOCCHI
Illustrazioni di Laura Fanelli

C’è una magia nella bellezza dell’istante, e una magia più artificiale che consuma. 
Sempre sul filo di una comicità dolce, con questi due primi libri su Magopoli, la città dove la magia regna sovrana, Enzo Fileno Carabba immagina un mondo compiuto, con la sua mappa, le sue leggi e i suoi abitanti.
 Gli eroi sono tre ragazzini che non sanno fare i maghi, ma scoprono di saper fare molto di più. Agostino, Igor e Lu affrontano pericoli, attraversano territori, distinguono gli amici dai nemici. Imparano a capire cosa conta davvero. 
E difendono la loro idea di libertà.

___________________________

“Quella dove abitavo, dove ero nato e cresciuto, era la città dei maghi. Voglio dire che da quelle parti tutti facevano magie facilmente, come bere un bicchier d’acqua. 
TUTTI A PARTE ME.”

FUGA DA MAGOPOLI
di Enzo Fileno Carabba


Gli scarabocchi,128 pag. 15 euro

C’è una città, Magopoli, dove la magia è d’obbligo. 
C’è un castello nel bosco, detto Tritacarne, dove finiscono i ragazzini che non vanno d’accordo con la magia, come Igor. 
C’è un rifugio sicuro: la casa dei nonni di Agostino, in campagna. Lì la magia non arriva.
 C’è una ragazzina selvatica e coraggiosa, che si chiama Lu.
 C’è il cane Berta, un labrador molto affascinante, che fa perdere la testa a una belva del bosco: Enzo, il cinghiale metallico.
 C’è una piovra gigante che ama molto farsi grattare la testa, e qui viene fuori una delle abilità di Lu.

Poi c’è l’avventura: la fuga da Magopoli, il mirabolante salvataggio di Igor, il nascondiglio nelle Terre alte. 
Una storia tenera e comica di antimagia.

___________________________

“Dissi che a Magopoli tutti pensavano di essere maghi, ma non era vero nulla, me lo avevano detto i miei nonni. Era un imbroglio ma la gente ci credeva e tutti stavano impazzendo, a forza di fare finta di essere maghi. Dissi che era colpa degli specchi: che non erano veri specchi e rimandavano un’immagine falsa alle persone che li guardavano, facendogli credere di essere quello che non erano.”



BATTAGLIA A MAGOPOLI
di Enzo Fileno Carabba

Gli scarabocchi, 208 pag. 15 euro

Basta maghi e maghetti, Agostino non li sopporta più. Che tristezza vedere genitori e compagni di scuola stravolti dallo sforzo di essere magici, sempre lì a guardarsi in strani specchi.
 Vuol reagire, fare qualcosa. 
Ritrova i suoi amici Igor e Lu. 
Insieme, affrontano gli zombi del fango, simpatizzano con gli scienziati in esilio. Attraversano la Zona brulla, devastata dalle scorie di Magopoli, infestata dalle zecche mutanti.
Scoprono di avere una missione: distruggere la Madre di tutti gli specchi.

Quando essere magici diventa un obbligo opprimente, il vero incanto è camminare insieme.
 Un romanzo per ragazzi sulla forza invincibile della libertà.

Buone letture!
Marcos y Marcos