06
FEB
2017

Febbraio: novità, corsi, eventi e grosse sorprese

Questo mese

Uscire a camminare tra le montagne engadinesi in una magnifica giornata di sole, sfidare il temporale che sopraggiunge a testa alta, a spalle aperte, gettando via l’ombrello: per Nietzsche è il grande salto verso la pienezza del presente, la potenza di intuizioni clamorose.
Nell’Ombrello di Nietzsche Thomas Hürlimann racconta la storia di questo ombrello perduto che ci ha regalato il cielo sulla terra.

Un piccolo gioiello svizzero-tedesco apre, così, febbraio; a noi che siamo romantici ricorda i primi tempi della casa editrice, l’ispirazione tedesca dei suoi primi passi nella traduzione letteraria, il primo libro di Thomas Hürlimann che pubblicammo nel 1985, La ticinese.

Trentasei anni dopo il catalogo Marcos y Marcos spazia in tutti gli angoli del mondo, dal Sudafrica all’Argentina, dal Canada all’India, ma è bellissimo che proprio con l’uscita di questo piccolo romanzo svizzero, leggiadramente filosofico, coincida l’assegnazione di un importante premio alla nostra casa editrice per l’attività di traduzione.

Lo ritiriamo a Roma, il 14 febbraio: è il Premio nazionale per la traduzione, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica, “il massimo riconoscimento dello stato a favore di editori italiani che abbiano contribuito, grazie al loro elevato apporto professionale, alla diffusione in Italia di opere straniere di particolare valore, importanza e originalità”.

Da tanti anni continua la nostra ricerca di nuove voci italiane, vive, forti e riconoscibili.
È il caso di Roberto Livi, schivo artigiano pesarese che costruisce clavicembali con le proprie mani, dall’albero alla sala da concerto, che scrive con una dolcezza e un umorismo irresistibili.
Il suo romanzo, La terra si muove, ha un titolo che per coincidenza risuona più attuale del previsto in questo difficilissimo momento di terremoti, e racconta in realtà la condizione più larga, universale, di un uomo che si dibatte in un mondo complicato, pieno di continui contropiedi, un mondo che però diventa affrontabile, persino molto comico, raccontandolo con grazia e disincanto.

A proposito di nuove voci, un grande fermento di scuole, classi, insegnanti ruota attorno a Booksound: nelle prossime settimane i laboratori entrano nel vivo del lavoro sui testi. I volontari aiuteranno migliaia di ragazzi e ragazze a cimentarsi con la lettura ad alta voce.
Colti da slancio ed entusiasmo, alcuni insegnanti si sono iscritti ai nostri corsi Booksound, qualcuno addirittura verrà a farci visita per mettere a punto nel migliore dei modi, magari dei mondi, lo spettacolo di lettura che verrà offerto dai propri ragazzi a librerie, biblioteche, Festival a partire da aprile.
La grande giornata finale si svolgerà… al Salone del Libro di Torino: un grande appuntamento collettivo si prepara.
Il tema della voce vede anche in Paolo Nori un grande alfiere: grazie al nuovo romanzo, Undici treni, in diverse occasioni si è già esibito nelle sue celebri Pubbliche letture: altre seguono a ruota. Seguite il cartellone dei nostri appuntamenti.

Dopo il tutto esaurito registrato dall’ultimo corso dedicato alla Lettura ad alta voce di Patrizia Volpe, che ha visto fra gli “allievi” anche librai, a grande richiesta torna in marzo un nuovo incontro: conviene assicurarsi un posto quanto prima.
Prenotarsi per tempo anche per il tradizionale corso Come si fa un libro; siamo al diciottesimo anno di programmazione… qui tutti i dettagli della prossima edizione.

E per chi ama dividere con gli altri la gioia della lettura… abbiamo appena deciso, assieme a decine di librai, colleghi, amici, il tema della nuova edizione di Letti di Notte.
Signore e signori il tema è… Sogni e Sognatori.
Un tema che ci permetterà di introdurre nuove idee, legate al magico sabato che precede di un soffio l’estate, e non solo.
Letti di Notte si svolgerà il 17 giugno in centinaia di librerie, biblioteche, luoghi magici di tutta Italia.

Un grande ciao a tutti voi.