w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1
05
SET
2018

Fabio Pusterla torna in libreria

Notizie, idee, curiosità

Verso la chiazza di luce sul fondo
verso il riflesso del sole
con la memoria dell’ombra
con la speranza del mare.
Per l’acqua e per i prati
per la mano del vento il mio volo gaudioso
per tutte le cose precarie che splendono miti
per tutte le cose del mondo. So solo
volare impazzita rischiare
un viaggio.
E tu aiutami aria
sostienimi vento dell’Ovest
aspettami mare.


Fabio Pusterla
CENERE, O TERRA
Gli Alianti
224 pagine, 20,00 euro

La nuova, splendida raccolta di Fabio Pusterla frequenta vagoni ferroviari, angoli di strada, aule di scuola; si avventura nel vento in agguato, fino al magma, alle costellazioni nere, all’acqua tumultuosa.
Ha la lingua limpida di una poesia che muove dall’esperienza, che evoca e narra, che procede e si trasforma.
Con “il paziente zero” ricorda “il mistero del corpo / l’altro viso della gioia”.
Contempla però anche l’abbandono, stare e basta; cogliere un lampo di pace verso la rotta eterna del Carro.
“Nella profonda / umiltà della cosa che c’è, / in questo istante, e si offre”.
“Non dura ma c’è”.

Il titolo viene da un verso dantesco (Cenere, o terra che secca si cavi – Purgatorio, IX 115).
Le quattro sezioni (Pasolini appeso, Nella luce e nell’asprezza, Confuscazioni, Lo splendore) raccolgono i testi attorno a quattro “grumi tematico-simbolici”, “assolutamente imprevisti”.
Tra essi, passaggi impervi e ponti su cui è concessa una sosta; visioni, sogni e apparizioni.
Nella morsa del presente, Pusterla tocca il centro della resistenza amara: “l’ora del tempo è cupa, la stagione / quasi odiosa”.
In alto, creste confuse e ghiaccio nero.
“Ma sotto, nel segreto, / c’è una voce che pulsa, non muore. // Laggiù si conserva e si prepara, si tesse / un’armoniosa bellezza, luce azzurra / futura”.
C’è il sogno “Di un luogo diverso, / d’apertura e riscatto”: “la pura responsabilità dello sguardo  fermo, che prova a cogliere qualcosa / rischia e incoraggia /non giudica”.


Gli eventi nei Festival di settembre

Mercoledì 5 SETTEMBRE 2018 ore 21.15 al FESTIVALETTERATURA di Mantova, Cinema Oberdan
“LIBELLULA GENTILE. Fabio Pusterla, il lavoro del poeta”.
Anteprima italiana documentario di Francesco Ferri dedicato a Fabio Pusterla.

Venerdì 21 SETTEMBRE 2018 ore 17 a PORDENONELEGGE, Libreria della Poesia, Fabio Pusterla legge e racconta Cenere, o terra.

Sabato 29 SETTEMBRE ore 18 al LETTERALTURA Festival di Verbania, Foyer del centro eventi Il Maggiore, Fabio Pusterla in dialogo con Marco Zapparoli presenta Cenere, o terra.