w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1
11
OTT
2018

Collezione autunno-inverno 2018/2019

Notizie, idee, curiosità

Claudia Tarolo e Marco Zapparoli in prova   Marco Zapparoli racconta l'intreccio del nuovo caso di Stucky: C'era il mare di Fulvio ErvasOmar Sousa con la sua Kora nell'intermezzo che preannuncia l'uscita di I cento pozzi di Salaga di Ayesha Harruna Attah   Claudia Tarolo parla della poesia Marcos y Marcos   Il folto pubblico di Librai

MARCOS Y MARCOS

Collezione autunno inverno 2018/2019

Come ogni autunno Marcos y Marcos anticipa le novità dei mesi a venire nella sua originale Sfilata di libri, ai Frigoriferi milanesi. Tra assaggi ad alta voce, aneddoti, proiezioni e una galleria di copertine colorate, i due editori, Claudia Tarolo e Marco Zapparoli, svelano i titoli in uscita. Ad aprire la nuova sfilata, la dolce musica della kora di Omar Sousa degli African Griot.

Il primo titolo a salire in passerella è il romanzo di Miriam Toews, da pochi giorni in libreria: Donne che parlano.Un coro di voci si alza dal pubblico per farci sentire quel che si dice su questo straordinario romanzo.

Dalla scrittura fondamentale di Miriam Toews a un ospite speciale: in scena Cristiano Cavina con la sua simpatia contagiosa per presentarci le avventure di Pepi Mirino e il Club dei cecchini, quattro undicenni alle prese con i personaggi dei videogame sconfinati nel mondo reale: Pepi Mirino e l’invasione dei P.N.G. ostili, in libreria dall’11 ottobre. Primo episodio di una serie di romanzi che farà divertire i ragazzi.
Sempre nella collana Gli Scarabocchi esce il 25 ottobre, Manuale di sopravvivenza senza genitori di Sarah Spinazzola.
Legge Martina Fusè, interpretando magnificamente la voce irresistibile di Oliva Riva, undicenne protagonista di questa divertente storia che parla di paure, amicizie, prime avventure, curiosità e coraggio.

Dalle storie per ragazzi alla poesia Marcos y Marcos: partendo da Cenere, o terra di Fabio Pusterla, all’annuncio dell’attesa riedizione di Canto che amavi di Gabriela Mistral (15 novembre), seguono Poesie scelte di Luigi Di Ruscio (30 gennaio 2019) a Il conoscente di Umberto Fiori (20 febbraio 2019).

Una proiezione ci fa rivivere in pochi secondi una delle scene più divertenti del film Finché c’è prosecco c’è speranza, interpretato da Giuseppe Battiston, tratto dall’omonimo romanzo di Fulvio Ervas.
La bella notizia è facile da intuire: un nuovo caso per l’ispettore Stucky è pronto ad andare in stampa: C’era il mare, in libreria dall’8 novembre.
Due insoliti omicidi tra Marghera e Treviso, due indagini parallele che si alternano a ritmo serrato. Stucky intuisce subito la connessione, ma districare questo caso sembra molto più complicato del solito, seppur con l’aiuto dell’ispettrice Bertelli.

Le corde della kora tornano a vibrare per portarci in pochi secondi nelle atmosfere africane di I cento pozzi di Salaga di Ayesha Harruna Attah, prima grande scommessa straniera del 2019.
Il 13 febbraio sarà la prima volta in Italia per questa giovane autrice ghanese, in uscita in contemporanea anche in America.
Storia di due donne: Wurche principessa selvatica abituata a comandare, Aminah timida e sensuale abituata a ubbidire.
Le loro strade si uniscono a Salaga, città di schiavi nell’Africa di due secoli fa.

Segue l’annuncio di una riedizione importante che ripropone in libreria il titolo Marcos y Marcos che più amiamo da sempre: La bambina che amava troppo i fiammiferi di Gaetan Soucy (30 gennaio 2019).
Due fratelli escono per la prima volta nel mondo dopo la morte del padre tiranno che li teneva reclusi in un castello in rovina.
Parlano una lingua fatta di brutalità e poesia purissima, e custodiscono un atroce segreto.
Romanzo capolavoro della letteratura canadese in lingua francese pubblicato nel 1998 in Italia. Tradotto in 20 lingue e portato al cinema nel 2017 da Simon Lavoie.

Dall’Africa al Canada, l’attenzione torna in Italia per una storia di oggi.
Sulla passerella di nuovo Cristiano Cavina per anticiparci il suo prossimo romanzo, Ottanta rose mezz’ora (16 gennaio). Primo importante titolo del nuovo anno.
Un libro diverso dai tanti che ci ha regalato. Una storia che ha custodito a lungo e finalmente è venuta fuori con forza.
Un romanzo d’amore dolcissimo e spietato tra un uomo e una escort. Solo lui può averla gratis, perché lei ama il suo odore; per tutti gli altri Commessa Birichina costa ottanta rose mezz’ora.
La capacità di Cavina di farci ridere e commuovere insieme è ormai cosa nota, e anche questa volta non si smentisce.

La collezione si chiude in bellezza. E ormai tutti non vediamo l’ora di indossare le storie della nuova stagione Marcos y Marcos.