Bruno Osimo

Osimo 2016


Biografia

Bruno Osimo vive a Milano, dove è nato nel 1958. Da piccolo capiva così poco di quello che gli succedeva intorno che la traduzione è divenuta subito una necessità. Non ha fretta di crescere; i suoi due grandi figli cercano almeno di tirarlo su bene.

Ha tradotto tra gli altri Steinbeck, Tolstoj, Čechov, Leskov, Puškin, Spender, Dostoevskij, Pasternak, Bulgakov, Berberova, Horwitz, Sander, scrive e traduce poesie e racconti. Gli piace molto cucinare, e leggere poesie davanti alla telecamera per pubblicarle con youtube.

L’incontro con Marcos y Marcos è avvenuto grazie all’amicizia e al fiuto di Silvia De Vidovich, sua editor per i libri Hoepli sulla traduzione, che ce lo ha spedito dopo aver letto il manoscritto del Dizionario affettivo della lingua ebraica, ora alla seconda edizione ampliata, e disponibile anche come audiolibro nella lettura dell’autore.

Dopo la diagnosi di doppio legame con la mamma, ora con la Marcos y Marcos ha un legame addirittura triplo: la narrativa, la poesia e la traduzione.

Insegna alla Civica Scuola Interpreti Traduttori traduzione da russo e inglese e teoria della traduzione. Con Marcos y Marcos ha pubblicato altri due romanzi: in Bar Atlantic racconta le disavventure di Adàm, precario della vita e dell’amore, casalingo inquieto che venera sua moglie e ha un’amante diversa in cinque città. In Disperato erotico fox, la lenta risalita di Arturo dal baratro di un matrimonio dissolto a una storia nuova che prende forma come un ballo liscio. E scrive e scrive, e ha molte altre virtú…

Audio, Video & tutto il resto

Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente? Vengo. Vengo e mi metto così vicino a una finestra di profilo in controluce… Voi mi fate: «Michele, vieni di là con noi». Io: «Ss ‘ndate andate, vi raggiungo dopo». Vengo. Ci vediamo là. No, non mi va, non vengo.