02
GEN
2015

Attraversando il buio invernale di gennaio, guardiamo a Oriente

Questo mese

Buon anno!
Attraversando il buio invernale di gennaio, guardiamo a Oriente.

Istanbul è una città sontuosa. Una sera d’ottobre di un anno fa, a bordo di un barcone sul Bosforo, uno scrittore un po’ dark beveva birra ghiacciata e fumava.
Era Hakan Günday, l’autore che gli editori si contendono. Perché è giovane, è turco, e ha uno sguardo europeo. Perché i suoi libri dai titoli cortissimi colorano le librerie e sono già di culto. Su quel barcone, si capiva già che era fatto per noi.

Hakan Günday parte da una parola e ci costruisce un romanzo attorno. Il primo che pubblicheremo noi, il 29 gennaio, in turco si intitola AZ, che significa ‘poco’.
“È una parola così piccola, eppure contiene tutte le altre lettere, vuol dire ‘poco’ e contiene tutto” dice Hakan Günday: a me non interessa la media, la maggioranza, io guardo gli estremi. Un autore decisamente Marcos y Marcos.

A con Zeta è il titolo che abbiamo scelto per questo romanzo tradotto in mezzo mondo che scuote dalla testa ai piedi. Una storia che corre come un ottovolante tra l’amore e l’orrore. Niente paura, però: Hakan Günday ama i suoi personaggi di un tenero amore, e non li lascia mai soli.

Ancora più a est, e molto più al freddo, c’è la Zona, territorio di pericoli e meraviglie. Ci entrano gli stalker a caccia di tesori. Lo stalker più coraggioso è il Roscio, che oserà spingersi dove nessuno aveva mai osato alla ricerca della sfera d’oro. Picnic sul ciglio della strada, il capolavoro dei fratelli Strugatzki, torna in edizione miniMARCOS, con la prefazione di Paolo Nori. Un’occasione per rivedere Stalker, il film di Tarkovskij, o per scoprire un bellissimo videogioco: S.T.A.L.K.E.R, The Shadow of Chernobyl.

Nel corso di questo 2015, dei grandi scrittori che sono i fratelli Strugatzki torneremo a parlare: è in arrivo un grande inedito, tradotto da Paolo Nori…

E a proposito di Zona. C’è una Zona dei Frigoriferi milanesi che non potete perdervi. Quella dei due cantieri di LeggiLO LeggiTI.
Un nuovo modo di pensare la lettura ad alta voce. Un nuovo modo di fare fotografia. Un nuovo modo di unire queste due arti.
Fabio Bezzi e Marco Garofalo saranno lì per voi. Pronti a catturarvi e a farvi catturare l’ottava giusta per leggere un poeta, un narratore. O per creare un fondale forografico, il ritratto di un duo, un trio mentre prova o mentre legge in pubblico. Perché la lettura può essere spettacolo.
E con LeggiLO LeggiTI, uno spettacolo dal copione innovativo, mai scritto fino ad oggi. Dopo i due laboratori, arrivano i ventiquattro mini-spettacoli di lettura e fotografia!
Da febbraio ad aprile celebreranno una nuova forma di contrabbando fra Canton Ticino e Lombardia: il Contrabbando culturale. Il migliore possibile.

A tutte le pattuglie: messaggio di inizio 2015. Sul nostro sito sono censiti quasi 150 Luoghi dei libri. Chiunque desideri contribuire a raddoppiarli, dando consigli o addirittura fornendoci fotografie e schede, è il benvenuto.

E ora, tutti a leggere, rilassatamente.
Claudia e Marco