"

w5x7n2 - nur1w8 - vjqnas - 8uabi1 - 30cnu8 - 8dr0z3 - iilud5 - tvqbj1
02
OTT
2019

A ottobre in libreria

Notizie, idee, curiosità

John Kennedy Toole ha lasciato ai lettori solo due romanzi. Due capolavori.
L’autore americano, rifiutato da tutti gli editori mentre era in vita, ha avuto un successo planetario dopo la morte per UNA BANDA DI IDIOTI, esilarante e dissacrante romanzo che gli è valso il premio Pulitzer.
A cinquant’anni dalla morte di questo grande scrittore, riscopriamo il suo romanzo d’esordio, scritto a soli sedici anni e pubblicato per la prima volta trent’anni fa in America.
Un romanzo commovente, straordinario che ancora pochi lettori fan di Toole hanno avuto occasione di leggere.

JOHN KENNEDY TOOLE
La Bibbia al neon
tradotto da Franca Castellenghi Piazza
Gli Alianti, 224 pag, 16 euro

“Tremendamente maturo… già a sedici anni, Toole sapeva che le emozioni ingombranti vanno raccontante con semplicità”.
Chicago Tribune

___________________________

E se la pluralità linguistica di Babele non fosse una condanna, ma la benedizione della molteplicità?
Il traduttore, delicato artista, è figura sempre più riconosciuta nel panorama letterario contemporaneo.
Attraverso le testimonianze di dodici tra i massimi mediatori italiani, L’ARTE DI ESITARE svela gli aneddoti e i retroscena del mestiere della traduzione.
Ospite d’onore nella raccolta, premiato per la sua sensibilità al tema, Daniel Pennac.

L’ARTE DI ESITARE
a cura di Stefano Arduini e Ilide Carmignani
prefazione di Ernesto Ferrero
Fuori collana, 192 pag, 13 euro

“Può uno scrittore impadronirsi a fondo della propria lingua senza confrontarla con altri sistemi linguistici, saggiandone i limiti e i punti di forza, in un viaggio di ricerca, conoscenza e approfondimento destinato a non concludersi mai?”
dalla prefazione di Ernesto Ferrero

__________________________

Tranne me e te, tutto il mondo è pieno di gente strana. E poi anche te sei un po’ strano.

REPERTORIO DEI MATTI DEL CANTON TICINO

a cura di Paolo Nori
marcosULTRA, 160 pag., 10 euro

Una cantava questa canzone: ‘Oh Giorgio vom Lago Maggiore, oh Giorgio ein Weekend mit dir in Ascona in Ascona am Lago Maggiore, mit Chianti Chianti Chianti Chianti Chianti, ein Weekend mit dir und Risotto Risotto Risotto Risotto Risotto Risotto Risotto, oh Giorgio ein Weekend mit dir in Ascona in Ascona am Lago Maggiore. Con ammmore, molto ammmore. Oh Giorgio, Giorgio…’ e così via. Secondo posto a Eurovision 1958”.