02
MAR
2017

A marzo andiamo lontano

Questo mese

A marzo andiamo lontano.

Sulle scogliere d’Irlanda, lungo strade sterrate tra torba e acque scure.

Brian Friel ci porta al centro della scena,  con il rabdomante che svela la verità nascosta in fondo al lago, con il vecchio pescatore che sa più di quanto sembra, coi soldati tedeschi che non ascoltano le allodole.

Tutto in ordine e al suo posto, è il titolo dell’ultimo racconto, che Daniele Benati ha scelto come titolo della raccolta, perché è la nostra illusione, la nostra difesa da forze più profonde che premono, sovvertono, e possono annientarci o salvarci.

Questa forza dirompente è già nella copertina, scelta con Benati tra i dipinti di un artista irlandese, Martin Gale: un uomo cammina verso di noi, in una strada di campagna, con un passo che si fa urgente; campi, alberi e nuvole sono magnifici, ma un piccolo scarto nel riflesso di una pozzanghera ci invita a guardare più in là.

Dall’Irlanda voliamo sull’oceano, attraversiamo l’America; proprio in fondo al Canada, sulla soglia di una casetta con le persiane azzurre, ci aspetta Nomi, sedici anni, cuore grande, intelligenza sottile e senso dell’umorismo irrefrenabile.

Il suo problema è crescere in una comunità mennonita “la setta più sfigata a cui puoi appartenere a sedici anni”.

La sorella ha già tagliato la corda, la madre se n’è andata poco dopo la sorella; Nomi non se la sente di lasciare solo il padre, uomo dolcissimo e triste.

Un complicato atto d’amore è il romanzo che ha lanciato nel mondo Miriam Toews.

Con la sua voce meravigliosa e inconfondibile, ci racconta la strada di Nomi verso la libertà.

Libertà è… starsene in pace su un’isola a rileggere Shakespeare.

Ma è anche scoprire una biblioteca e i suoi tesori alla portata di tutti.

Le biblioteche sono, come le librerie, navicelle in grado di portare lontano.

Libri, dischi, film, incontri… e la competenza dei bibliotecari.

Come i librai, sono a volte psicologi, a volte consiglieri preziosi, certamente dispongono di risorse da stanare e riscoprire.

La biblioteca è un mondo aperto.

Il 16 e 17 marzo, torna il celebre Convegnostelline, all’omonimo Palazzo delle Stelline di Milano.

Libertà è però anche… riscoprire i colori della propria voce.

E valorizzarli.

Per questo, vi proponiamo il Corso di Patrizia Volpe, il 19 marzo, qui a un passo dalla nostra Casa… editrice, che un pochino sta diventando anche Casa delle voci.

Ragazzi… è il terzo corso che Patrizia tiene in pochissimi mesi!

Due giorni dopo, sarà Primavera.

Insomma: marzo, andiamo lontano, con i libri, le biblioteche, le storie, le voci.