04
FEB
2015

A febbraio i nostri libri parlano d’amore, scienza e poesia

Questo mese

A febbraio i nostri libri parlano d’amore, scienza e poesia.

Dopo Se ti abbraccio non aver paura, Fulvio Ervas ci regala un nuovo romanzo pieno di umanità.
Con la storia di Franco e Andrea, Ervas aveva esplorato l’amore di un padre per suo figlio; nel suo nuovo romanzo, Tu non tacere, racconta l’amore di un figlio per il padre, vittima di un errore medico.
La sanità è un campo minato. Si intrecciano esperienze personali, pessime e miracolose, qualità professionali e ragioni dell’industria e del mercato.
Fulvio Ervas, che insegna scienze naturali e ha nutrito la famiglia con i prodotti del suo orto, è entrato in questo mondo con equilibrio e generosità.
Per un anno il suo romanzo è stato un cantiere aperto: accoglie l’esito di lunghe discussioni e persino impreviste e tempestose incursioni della realtà.

Ce lo ricorda, del resto, anche Michel Serres: riscattando l’uomo da una vita estremamente precaria, di convivenza quotidiana con il dolore, la scienza medica ha inciso profondamente sul nostro modo di stare al mondo.
A questo filosofo francese, aperto come pochi all’impatto positivo delle innovazioni scientifiche e tecnologiche, è dedicato l’ultimo numero di Riga, collana diretta da Elio Grazioli e Marco Belpoliti.

Non domandarmi nulla, infine, è la nuova raccolta che accosta due grandi nomi della poesia spagnola, accomunati da un destino: nelle nuove versioni di Francesco Scarabicchi, la voce intensa ed emozionante di Antonio Machado e Federico García Lorca.

Che gioia incrociare una squadra di Lettori che intona la voce di primo mattino per leggere Buzzati, Tessa, Pusterla, Plinio Martini. Accompagnati da scatti fotografici che ne riprendono le prove. LeggiLO LeggiTI è questo: unire la forza della voce alla suggestione della fotografia. Dal 17 febbraio, alla Libreria Centofiori, in collaborazione con Pro Helvetia e Casagrande Editore, prende il una stagione di ventiquattro (24!) letture dal taglio innovativo. In vista di un’anteprima mondiale: un contrabbando di libri in dogana… stay tuned.
Nel frattempo, in “casa nostra”, ai Frigoriferi Milanesi, il 7 e l’8 febbraio si accendono i riflettori su Writers: Carlo Boccadoro – torna il suo magico JukeBoxe! – Paolo Nori – alle prese con i Tre Matti, libro mattatore in libreria – e Carlo Zanda – per chi ama libri & cani – sono della partita.
E che dire di Ignacio Escolar, che viene da noi per “tentarci” con il suo 31 notti e il dirompente “Escolar Cocktail Bar” .
Venghino signori, leggano e si divertano!